Pubblicato nel 2005
www.epica.nl

Nel panorama power metal sinfonico gli Epica, a mio avviso, meritano un discorso a parte, il genere proposto attualmente e’ piuttosto inflazionato con moltissimi gruppi all’attivo e con lo spettro sempre presente dell’appiattimento sull’aspetto dell’originalita’. Elmento non necessario per carita’ ma quando un genere e’ cosi ampiamente rappresentato cadere nell’ovvio e’ sempre un pericolo incombente. Parlare degli Epica non e’ cosi lontano da questo aspetto vista la loro somiglianza con gruppi come i piu’ famosi Nightwish, dai quali pero’ pur mutando la voce lirica e femminile si possono fregiare di una cantante decisamente piu’ dotata.
Mentre la Turunen appare a volte un po’ forzata e monocorde nel suo incedere, Simone si dimostra in possesso di una estensione maggiore e, in particolare, di maggior varieta’.
Musicalmente la proposta non e’ cosi dissimile fra i due gruppi anzi, gli Epica pero’ hanno dalla loro dei passaggi piu’ metal, piu’ tirati anche se sempre in ottica sinfonica.
Questo lavoro (di cui esiste anche la versione in DVD che troverete presto recensita su questo sito) e’ una sorta di “studio session” diviso in due parti, una tradizionale elettrica l’altra acustica. In questa seconda parte i nostri danno sfoggio di una capacita’ melodica notevole, mentre nella prima anche per gli innesti di cantato death assumono un aspetto trasversale anche se monolitico e a tratti stucchevole.
Dei nove brani proposti spiccano quelli della seconda parte come detto, in tutto tre con la sorpresa finale costituita da “Memory” tratta dal celeberrimo musical “Cats” e qui resa in modo particolare nella sua veste acustico-lirica.

Gli Epica quindi passano questo ulteriore esame discografico in modo soddisfacente grazie al tentativo in parte riuscito di diversificare il loro stile rispetto alle tante band power metal sinfoniche che affollano il panorama odierno. Nulla di cui strapparsi i capelli sia ben inteso ma un gruppo di canzoni ben suonate con una cantante decisamente dotata e piu’ varia delle tante colleghe che fanno furore in questo genere tipico del nord europa. Un ascolto prima dell’acquisto e’ d’obbligo anche se vi trovate bene in questo genere, viste le tante uscite quantomeno simili disponibili sul mercato.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati