“Morning Light” degli Endaemona è un buon esempio di quello che definisco un demo “inutile”. I tre pezzi che contiene non sono assolutamente brutti, tuttavia sono troppo anonimi. La musica della band è un gothic doom del tutto derivativo, i pezzi si lasciano ascoltare, ma sanno di già sentito dall’inizio alla fine. A cosa serve un demo del genere? Se lo scopo della band è quello di farsi notare non credo serva a molto, se invece è semplicemente un voler “mettere su disco” i brani che si suonano tra amici allora mi pare ci sia un senso (ma siccome “Morning Light” viene mandato a me per recensirlo, forse tra le due ipotesi la prima si avvicina di più al vero). Sufficiente, quindi, ma nulla più.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati