Tornano a poco più di un anno di distanza dal precedente “Hellfire Club” gli Edguy, questa volta con un singolo dai contorni e dai contenuti goliardici (per farvi un’idea basta guardare la spettacolare copertina!). La band di Tobias Sammet ripete per la seconda volta il giochetto perfettamente riuscito con il precedente EP “King Of Fools” ovvero ci regala un cd della durata di una trentina di minuti circa contenente sei canzoni inedite. In “Superheroes” tutto collima alla perfezione con lo spirito scanzonato della band: l’ottimo power metal di scuola tedesca si fonde con i riff ultra melodici e dannatamente orecchiabili che hanno fatto la fortuna della band di Fulva, mentre l’allegria che contraddistingue tutti i pezzi riempie l’aria facendo trascorrere questa mezz’oretta come se niente fosse.

La vera perla di questo piccolo ma grande EP è rappresentata da “Judas At The Opera” brano piuttosto lungo e articolato a metà strada tra le atmosfere tipiche dei due Avantasia e i riff veloci degli Edguy. Come se ciò non bastasse troviamo Micheal Kiske, in veste di special guest, a duettare con Tobias rendendo quindi questa canzone ancora più appetitosa. I restanti brani sono pezzi in pieno stile Edguy: la title track prosegue sulla falsa riga di “King Of Fools” ovvero un mid tempo molto melodico e con un ritornello che si piazza subito in testa dopo il primo ascolto; altro brano assolutamente azzeccato è la successiva “Spooks In The Attic”, canzone velocissima dove il classico “Edguy-style” è miscelato con atmosfere più rockeggianti. C’è anche posto per un ballad e “Blessing In Disguise” si rivela un lento interessante dai connotati tristi ed oscuri fino a raggiungere il ritornello più arioso e corale rispetto alla strofa. Prima della conclusiva “Superheroes (Epic Version)” che altro non è che la title track riproposta solo da Tobias accompagnato dal pianoforte, gli Edguy ci regalano la cover di “The spirit” degli immortali Magnum, realizzata davvero con un ottimo gusto interpretativo.

Insomma, Tobias Sammet e i suoi Edguy non hanno assolutamente voglia di smettere di suonare, anzi credo che sentiremo parlare di loro ancora per molto tempo! Nell’attesa del pranzo completo, “Rocket Ride”, questo “Superhoroes” si dimostra un antipasto piuttosto succulento, mentre la versione DVD dell’EP è la perfetta ciliegina sulla torta. Aspetto dunque il nuovo disco degli Edguy, fiducioso di sentire ancora una volta della musica allegra come solo i cinque tedeschi sanno suonare.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati