I DyNAbyte sono una nuova, interessante realtà nata dalle menti di John, LJ Dusk e Cadaveria: tre anime per creare qualcosa di molto coraggioso ed originale, fondato sulle contaminazioni, musicali e concettuali.
A voi le parole di John, che con estrema disponibilità ha chiarito alcune faccende relative al gruppo.

Ciao, prima di tutto benvenuti su Heavy-Metal.it
Partiamo subito dal nome scelto per il vostro gruppo. Ci potete spiegare come vi è venuta l’idea di combinare tre parole come dynamite, DNA e byte? Perché proprio due matrici fondamentali, l’una per il corpo umano, l’altra per il computer?

Insieme a LJ Dusk e a Giallo (il cantante dei primi tempi) stavamo scrivendo un testo e qualcuno, non ricordo esattamente chi, scrisse “dynabyte” invece di “dynamite”, per errore… questa parola inventata ci piacque tantissimo e ci saltò subito agli occhi la fusione delle tre parole “DNA”, “dinamite” e “byte”. Fu come un flash… successivamente scoprimmo che esiste una società di produzione di video giochi o roba simile che ha lo stesso nome, ma per il momento non abbiamo avuto problemi..

Altro nome interessantissimo: extreme meNtAl pierciNg. Che concetto è racchiuso in questo titolo?
Una penetrazione mentale estrema, profonda; ovviamente nelle nostre tre menti, non abbiamo la pretesa di andare a rovistare in quelle del pubblico! Il disco è un’esplorazione delle nostre tre menti, un viaggio attraverso i nostri cervelli.

Passando alla musica vera e propria, com’è nato il desiderio di creare un lavoro così diverso dai canoni del metal? Da cosa l’idea di sostituire tutto il lavoro ritmico con strumenti elettronici?
Non ho mai tenuto nascosto il fatto che l’idea ci è venuta ascoltando “Remanufacture” dei Fear Factory (un disco che non è piaciuto quasi a nessuno, tra i metallari). Ci piacque molto e incominciammo a lavorare su quest’idea. Poi chiaramente, col passare del tempo, abbiamo sviluppato un nostro sound che è stato ulteriormente migliorato e reso unico dall’apporto di Cadaveria.

I Rammstein li conoscerete di sicuro, non so se apprezzate gruppi anche come Laibach o KMFDM.. nella loro musica oltre all’elettronica è fondamentale anche un tipo di messaggio ideologico di fondo. Nella vostra musica c’è qualche rimando a questi movimenti intellettuali, con precise idee politiche?
Conosco i KMFDM anche se non mi piace tutta la loro produzione e purtroppo non conosco i Laibach, vedrò di informarmi! In ogni modo nella nostra musica non c’è nessun rimando ad alcuna posizione ideologica o politica, siamo solo musicisti e ci interessa solo la musica! E poi come disse un grande: “Non condivido l’opinione di nessuno, ne ho alcune per conto mio!”.

Avete tratto ispirazione da qualche scrittore o artista per l’estetica e la filosofia del vostro gruppo? Nomi come Asimov, Orwell o Capogrossi vi dicono niente?
Chiaramente conosco gli autori che hai citato ma, anche se stenterai a crederlo, nei DyNAbyte le cose nascono abbastanza spontaneamente, senza dover per forza andare a riciclare concetti di altri autori. Cadaveria e LJ Dusk sono due ottimi compositori e molto originali.

Dai testi delle vostre canzoni mi ha colpito particolarmente quello di “In my eNemy”. Mi è sembrato di leggere una storia dove il protagonista si trova continuamente contro un nemico che non riesce mai a debellare completamente.. estendendo il concetto a livello generale si può considerare questo “protagonista” la mente umana e il suo “nemico” l’avanzata tecnologica?
E se ti dicessi che la canzone, scritta da LJ Dusk, parla di uno che non riesce ad uccidere una mosca che lo infastidisce? Vedi, anche se è vero che nella vita non c’è niente di facile, è pur sempre vero che spesso le cose sono molto più semplici di ciò che sembra..

Più in generale, che serie di concetti analizzate nei vostri testi?
Cerchiamo di astrarre le più semplici operazioni che il nostro cervello compie analizzandole e decodificandole come farebbe un computer.. poeta!

Tornando al gruppo, quando avete pensato di chiamare Cadaveria (che per altro ho apprezzato molto) come cantante per le vostre canzoni?
Proprio quando ci trovammo senza cantante io incominciavo a lavorare con Cadaveria al suo progetto omonimo, correva l’anno 2001, se non ricordo male, per cui mi è venuto spontaneo invitarla ad unirsi a noi, e non ti dico il suo entusiasmo!

Che tipo di etichetta è la Rotten Inc. Records? Di che tipo di gruppi si occupa? C’è un’etichetta a cui aspirereste per il modo di gestire i gruppi?
Purtroppo non so dirti molto della Rotten Inc.. Ci ha un po’ abbandonato a noi stessi.. lascia perdere.. E l’etichetta a cui aspiro è quella che paga tutte le spese di registrazione, investe tanti soldi in promozione, mi paga i diritti d’autore e non mi telefona 100 volte al giorno per delle cazzate.

Nella vostra presentazione ho letto che per i concerti preparate determinati spettacoli. Potete parlarmene?
Chiaramente abbiamo bisogno di riempire un po’ lo stage a causa della mancanza di un batterista, questo perché il pubblico “rock” non è abituato a questo genere di cose, quindi utilizziamo particolari luci per rendere lo spettacolo ulteriormente interessante.

Anche se siamo alla fine, potete presentarmi i membri del vostro gruppo, così da chiarire meglio le influenze che sono state fatte convergere in questo progetto?
Alla voce Cadaveria, che sicuramente già tutti conoscono per il suo passato negli Opera IX e per il suo progetto omonimo www.cadaveria.com, LJ Dusk, con il quale suono da quando avevo 15 anni, ed io, già conosciuto come Killer Bob o El Sargento, nelle fila dei Cadaveria, dei Raza de Odio www.razadeodio.com e dei Necrodeath www.necrodeath.net.

Volete lasciare qualche vostra parola prima di lasciarci?
Grazie per lo spazio che ci avete dedicato! Inoltre, vorrei invitare i vostri lettori a farci visita su www.dynabyte.it, dove potranno scaricare mp3, il nostro video clip tratto dal brano “I’m my enemy” opportunamente remixato, e, naturalmente, acquistare il nostro debut album “Extreme Mental Piercing” ad un prezzo davvero stracciato! Beware! It’s time for DyNAyte! eheh

Grazie per la disponibilità.. un’ultima domanda: nella lotta fra uomo e macchina, chi vincerà?
Nessuno, ci distruggeremo a vicenda!!!

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati