E’ sempre un piacere leggere notizie che riguardano nuove frontiere conquistate dalla musica, sono un segno di crescita, di apertura mentale a volte e di comprensione di quello che è veramente una forma d’arte.
Questa volta la mia attenzione è stata catturata da un evento che si terrà il 7 Giugno a Dubai, emirato che fa parte degli Emirati Arabi Uniti, il più grande in termini di popolazione ed il secondo come vastità del territorio; un paese, come risaputo, ricco ed in continua crescita sotto tutti i punti di vista e che fra poco ospiterà il Dubai Rock Fest 2013.

Il fatto che in un posto come Dubai venga curato un evento del genere ed inserito in un ambito così altamente commerciale è sicuramente segno di un considerevole aumento della portata del fenomeno Heavy Metal. Non per niente questa grande manifestazione ospiterà sullo stesso palco una sorta di “sacerdote” dell’Heavy Metal come Malmsteen ed una realtà locale come Anuryzm.

Questo il bill di tutto rispetto:

Yngwie Malmsteen (USA/Sweden)
Epica (Netherlands)
Dark Tranquillity (Sweden)
Myrath (Tunisia)
Nightmare (France)
Anuryzm (Dubai)

In effetti Dubai rappresenta un vero e proprio laboratorio del mondo di domani: un confronto aperto fra diverse culture, fra tradizionalismo e modernità, fra Occidente e Medio Oriente. Così, non poteva che essere uno dei fratelli che hanno cambiato il Metal per effetto di una contaminazione con la musica classica ad aprire un evento del genere. Insomma, il Dubai Rock Fest non è affatto solamente un evento per metallari incalliti, ma piuttosto un esperienza elettrizzante per chiunque ami la musica.

Per chi si domandasse come arrivarci:
Scopri le offerte sui voli per Dubai con Emirates

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati