Dopo l’ascolto del nuovo bellissimo album di Sherinian ho avuto la possibilità di poterci far quattro chiacchere al telefono. Purtroppo come già era successo al mio collega l’anno scorso il bravo tastierista non si è rivelato una persona molto loquace. Anzi sembrava un po’ svogliato nel rispondere. Sarà che ci sono stati dei ritardi nell’arrivo qui in Italia e ha dovuto recuperare un po’ di interviste e quindi se le è trovate da fare tutte in poco tempo.
Ma sta di fatto che quella che mi aspettavo una bella intervista si è rivelata una piena delusione. Speravo in una sua maggiore partecipazione. Comunque leggete le (poche) parole che mi ha detto.

Ciao Derek, iniziamo subito a parlare del nuovo album. Penso che via siano parti metal e progressive, come i LTE ma con inserti jazz e latini. Sei d’accordo con me? Tu come descriveresti l’album?
Penso che il nuovo album sia simile al precedente. E’ un mix di parti metal, fusion, progressive, latin e jazz. Insomma c’è un po’ di tutto nell’album

Come mai hai scelto “Mythology” come titolo dell’album? Ti piace la storia?
Si certamente. Quando ero bambino mia madre mi insegnò la mitologia, ma anche la storia, che mi piace molto. Ad ogni modo mi piace anche l’immaginario.

Poichè non ho i testi dell’album, ci puoi dire brevemente di cosa parlano?
C’è una sola parola per descrivere di cosa parla l’album: morte.

Ci puoi raccontare come è nato quest’album?
Ho iniziato a scrivere il nuovo album lo scorso album e a contattare le varie persone che ci hanno suonato.
Ho contattato Zakk Wylde e altre persone perchè mi piace lavorare con persone differenti.

In questo album sono presenti numerosi ospiti: Zakk Wylde, Steve Lukather, Simon Phillips… Così come anche nei precedenti, eccetto per “Planet X”. Non ti piacerebbe avere un vero gruppo col tuo nome?
Con la stessa band? Oh no. Mi piace suonare differenti generi musicali che non possono essere racchiusi in un unico gruppo. Inoltre suonano differenti musicisti che hanno differenti stili.

Qual è per te la canzone che rappresenta al meglio l’album?
Penso sia la prima traccia perchè è la perfetta unione di Heavy Metal e Fusion.

Sei soddisfatto dei risultati raggiunti?
“Mythology” è un gran disco: penso che ci siano delle ottime canzoni strumentali con ottimi musicisti; in particolare le chitarre

Hai pianificato delle date dal vivo per i prossimi mesi? Suonerai in Europa? E in Italia?
Lo spero. Sto scegliendo le persone che mi accompagnaranno per i concerti proprio in questo periodo.

Quali sono le tue principali fonti di ispirazione? Hai dei gruppi e dei musicisti preferiti?
Tutte le persone che hanno suonato nell’album mi hanno ispirato. Penso che siano dei grandi.

Quando non suoni, cosa fai nel tuo tempo libero?
Fondamentalmente nel mio tempo libero cerco di rilassarmi a casa mia.

Ok, siamo in chiusura. Ti ringrazio per il tempo concessomi. Ora, Derek, come è nostra tradizione hai dello spazio per spiegare ai nostri lettori per quale motivo dovrebbero comprare il tuo nuovo lavoro.
Ok. Penso che debbano comprare il mio nuovo album perchè ci sono presenti i migliori musicisti del mondo. Agli ascoltatori posso dire che il risultato ottenuto con questo nuovo lavoro è veramente ottimo.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati