Il giovanissimo gruppo dei Derdian, che già mia aveva positivamente colpito col demo, giunge all’esordio discografico ufficiale supportati dalla altrettanto giovane “label” Steelheart Records. La prima cosa che subito si metta in evidenza è la pessima produzione, o forse più la pessima registrazione. Purtroppo questo è un deficit che qui in Italia ci portiamo dietro da diverso tempo; si investe poco sui gruppi, almeno quelli validi o con buone potenzialità. In questa casistica ricadono i Derdian.

I sei ragazzi milanesi propongono quasi una dozzina di brani fortemente ispirati dai loro connazionali Rhapsody, ma con un qualcosa in più. Si sente la passione e i pochi ritocchi in studio rendono i brani del tutto naturali e molto istintivi. Decisamenti buoni comunque i suoni scelti delle chitarre e delle tastiere, peccato però per la produzione, sarò forse noioso a ripeterlo ma questo è l’unico vero grosso difetto dell’album.
La loro musica riesce a interessare, a essere coinvolgente, a non annoiare. Anzi suggerisce di riascoltare il brano più volte; in questo senso aiutano anche i buoni ritornelli e le buone melodie create dal duo Pistolese/Garau, chitarre e tastiere rispettivamente. Certo è che non si può gridare al miracolo per quanto riguarda l’originalità della proposta, ma io sono di quelli a cui frega poco dell’originalità in sede compositiva se le canzoni sono belle e coinvolgenti.
“New Era”, parte I che fa presagire che abbiano firmato per più album, l’ho riascoltato per intero svariate volte senza mai avere il senso di stanchezza o di noia. Sicuramente il gruppo milanese ha fatto bene a scegliere “Eternal Light” come singolo da scaricare dal loro sito web ufficiale per far conoscere la loro proposta musicale in quanto racchiude dentro di sè l’essenza stessa dell’intero album.

Lasci perdere questo gruppo chi è stufo del sinfonico, ma per tutti gli amanti di tale (sotto) genere consiglio vivamente di dare una “chance” alla giovane “band” nostrana dei Derdian. Che se verrà supportata adeguatamente potrà farsi decisamente valere. Forza Derdian.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati