I milanesi Derdian giungono con questo lavoro al loro secondo demo, nonostante il gruppo sia attivo dal 1998. Ottima la produzione, veramente professionale, che supporta molto bene il power sinfonico del gruppo, anche se è abbastanza bruttino il suono della batteria che suona troppo simil drum machine. Un peccato perchè è l’unica pecca a livello di produzione. I sei ragazzi ci propongono tre brani fortemente ispirati dai nostrani Rhapsody. Quindi chitarre sostenute e orchestrazioni a tutto spiano con testi epico fantasy. Molto buona la prova del cantante Joe dotato di una voce possente e profonda che conferisce un tono di epicità ai brani. Bravi anche i chitarristi, ottimi riff ben eseguiti con soli puliti, ma in particolare ho apprezzato le ottime orchestrazioni del tastieriesta. Assolutamente fantastiche in “Anubi’s Call” e che conferiscono un certo alone di mistero. Un po’ sconclusionato il lungo finale di “Cage Of Light”. Non capisco cosa si voleva ottenere, cioè se un brano veloce e aggressivo o lento ed epicheggiante: insomma non mi ha convinto molto. Parlo per ultimo del brano di apertura perchè è presente in due versioni: una studio e una live (video). La veloce e sostenuta “Incitement” rende appieno in versione live in cui il gruppo riesce a dare il meglio di se. Inoltre la batteria si sente perfettamente e ha un suono naturale diversamente alla versione studio. Inoltre per essere un video amatoriale ha un suono veramente chiaro e pulito anche se la ripresa non è proprio ottimale non avendola realizzata dal centro ma dal lato del palco. In conclusione un demo ben prodotto e suonato per un gruppo promettente. Dateci dentro.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati