I Dawn of Relic sono gli autori di un disco basato sugli scritti di H.P. Lovecraft. I pezzi dell’album non sono male, seppur io ritenga che non siano molto adatti alle atmosfere oniriche del grande scrittore… ma sentiamo cosa ha da dirci Jukka Juntunen, mente del gruppo, che si e’ dimostrato spigliato ed in vena di risposte scherzose… Trovate tutto qui sotto!

Salve ragazzi, grazie per questa intervista, iniziamo con le domande !! Quanto avete impiegato per concepire e sviluppare il vostro “Lovecraftian dark”?
Le prime canzoni per LC sono state composte nel ’98, ma durante le sessioni di registrazione che ci sono state prima dell’incisione dell’album sono state leggermente modificate. Qualcuna delle canzoni e’ stata composta poco prima dell’album (come “Bowels of murder”, “Throes Matrix” e “It dragged her to dark”…) e il “Rose Have-demo” e’ stato composto e registrato in una spontanea “session” durante il Samhain del 2001.
E’ difficile determinare i giorni esatti perche’ tutte le canzoni sono di periodi differenti, tuttava potrei mettere insieme tutta la merda che ho detto sopra ed affermare che l’idea di LC ha impieto 3 anni per nascere.

Il vostro genere e’ una mistura di death metal melodico e voci in stile black metal, inoltre ci sono forti influenze goth, o almeno cosi’ mi e’ parso… Giusto ? Come descriveresti il vostro stile ?
Hai ragione, ci sono molti stili diversi nel nostro album, ma io odio letteralmente catalogarci in qualche categoria particolare. Diciamo che siamo una darkdeathblackmetal band con influenze rock e gothic, eheh…
Oppure solo metal con un tocco dark.

Ho l’impressione che voi abbiate molte idee, ma che ancora non riusciate a gestirle bene, sebbene si noti gia’ un certo “tentativo di modellizzazione”… Cosa pensi riguardo al vostro “stato di maturita’ artistica” ?
Io penso che abbiamo sviluppato una maniera molto varia di produrre musica. Una maniera che mischia atmosfere doom con devastanti riff black metal. E’ vero che c’e’ un certo tentativo di modellizzazione in corso e che certe cose si potevano mettere insieme in modo migliore, tuttavia penso che le cose si incastrino in maniera quasi perfetta, specialmente se consideri che le canzoni hanno occupato un lungo periodo di pratica e tentativi.
Alla fine penso che abbiamo imparato tanto e che molto di piu’ dobbiamo ancora imparare. Questa e’ la nostra via, quella che amiamo e ameremo sempre.

Chi pensi gradira’ maggiormente il vostro album?
Domanda difficile, ci sono cosi’ tanti individui di tanti diversi tipi la’ fuori che e’ difficile/stupido generalizzare. Forse quelli con una mente aperta e la pazienza di ascoltare l’album piu’ di una volta.
Ho notato che “Lovecraftian Dark” veramente ha bisogno di molti ascolti. Perche’ ? Difficile da dire, perche’ ho composto tutte le canzoni ed e’ difficile per me essere obiettivo.

La vostra passione per Lovecraft e’ evidente. Ci puoi dire qualcosa sulla relazione tra lui e la vostra musica?
Sono stato incantato da Lovecraft sin da quando ero un adolescente, e ancora leggo i suoi libri come un folle. Questo porta al fatto che tutto il materiale “dark” che ho scritto/composto durante il periodo “Lovecraftian Dark” e’ sotto l’influenza dei suoi lavori… Tuttavia devo dire che lui non e’ la forza vitale dei Dawn of Relic anche se noi ci siamo adagiati nel suo mondo nelle nostre release precedenti.
Un giorno potrebbero esserci dei concept completamente nuovi di cui occuparci. Al momento ho un progetto chiamato “Valusian” (suono la chitarra) che e’ lontano dall’essere influenzato da Lovecraft (anche se il nome della band appare nei libri di Robert E. Howard e Lovecraft eheh).

Io penso che la vostra musica sia un po’ troppo “fisica” rispetto ad uno scrittore “onirico” come Lovecraft, ma voglio conoscere la vostra visione: pensi che siate riusciti a trasportare le atmosfere di Lovecraft nella vostra musica ?
Ehy, tra le righe ci chiedi se “dopotutto pensi che il vostro album sia “Lovecraftiano” ?” , ahah, e’ davvero una buona domanda !! Certo che si’, anche se come ho detto prima ci sono cose che potrebbero essere state fatte meglio ed una manciata di canzoni che dopotutto personalmente avrei fatto in maniera differente.
E bisogna sempre ricordarsi che questa e’ la MIA visione di “Lovecraft in musica” e che gli altri potrebbero non essere d’accordo con la mia visione.

Quanto sono importanti i testi per voi?
Molto importanti. Io penso che i testi diano alla musica la vera anima e il vero significato. Specialmente nel nostro tipo di musica. Ma, ehy, questo non significa che non mi piacciano le band che non si impegnano sul fronte dei testi, ci sono molte bands che hanno testi di merda, ma io le ascolto lo stesso. I testi sono solo un modo di decorare la musica e dare ad essa un significato piu’ profondo. Hail Cannibal Corpse (ride) !

Perche’ suonate ? Qual e’ la vostra idea di musica?
Vivo in una merdosa e freddissima citta’ fottuta (insomma, la amo) dove l’inverno dura 9 mesi e l’estate e’ solo una fottuta memoria nel vento. Questo mi porta ad avere poche scelte: bere, aggrapparmi alle gallinelle, sparare alle persone dai tetti o suonare metal. Penso di avere fatto la scelta giusta.
Tuttavia, se un giorno qualcuno mi portasse via la musica torturerei e ucciderei quella fottuta larva. Dopo questo prenderei il mio fucile e colpirei il tetto piu’ vicino. Devo avere una via per purgare le mie frustrazioni e i miei sentimenti.
Non prendete questo sul serio, solo la parte sul fucile.

Quale sono le tue band preferite ? Quali band influenzano, piu’ o meno indirettamente, il vostro stile ?
Ci sono taaaaaaaaaaaaante band che mi hanno influenzato durante la mia carriera, ma solo alcune ancora oggi passano nel mio stereo:
Bloodbath – Resurrection through carnage
Cynic – Focus
Deicide – Deicide
Darkthrone – Soulside Journey
Abyssos – Together we summon the dark
Black Swan – When the angels of twilight dance
This Empty Flow – Magenta skycode
Slipknot – Slipknot
Sentenced – tutto
Cannibal Corpse – tutto
Emperor – In the nightside eclipse & Anthems to the welkin at dusk
Ulver – i primi tre
Dolorian – tutto

Vi piace suonare dal vivo ? Farete un tour a breve ?
Amiamo suonare dal vivo, il solo problema sono le distanze. E’ moltro frustrante attraversare le parti piu’ a sud della Finlandia per fare solo un concerto o due. Recentemente abbiamo suonato con gli “…and Oceans” a Jyväskylä e stavamo pianificando un minitour in Finlandia, ma al momento stiamo girando un video e testando una nuova cantante femminile, cosi’ penso che verra’ spostato all’autunno.

Penso che voi otteniate risultato migliori nei momenti piu’ melodici, soprattutto quando create atmosfere gotiche. Che direzione pensate di prendere in futuro ?
Considerando le nostre nuove canzoni direi che la “linea della varieta’” continuera’, ma saremo piu’ coerenti questa volta, a causa del fatto che avremo solo uno o due cantanti nelle release future. Tuttavia quando dico “piu’ coerenti” non voglio dire che “Lovecraftian Dark” non lo sia, voglio solo dire che sara’ piu’ facile adeguarsi ad un cantante che a 5 (abbiamo avuto 5 cantanti su “Lovecraftian Dark”). In piu’ il prossimo album sara’ piu’ corto di LD (forse 40 minuti o giu’ di li’) e sara’ un infernale ammontare di adrenalina.

… e ora avete lo spazio per dire quello che volete ai lettori di Heavy-Metal.it
Grazie ancora per le risposte !!

Se non avete abbastanza soldi per comprare il nostro nuovo album vi raccomando di rubarlo dal vostro venditore!
Speriamo davvero tanto di riuscire a venire a suonare in Italia il prima possibile e se riusciremo ad infiltrarci nella vostra bella terra ci piacerebbe molto diventare famigliari con le vostre “specialita’ alcooliche locali” e le vostre amabili femmine italiane… oh sssssssi !!! (ride)
Infine grazie a voi per l’intervista e il supporto!

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati