Trattandosi di un side project di Øystein G. Brun dei Borknagar e di Vintersorg era lecito aspettarsi molto dai Cronian, tuttavia il risultato non è all’altezza dell’attesa. Il totale in questo caso è infatti inferiore alla somma delle parti, ed “Enterprise” non è nient’altro che un sufficiente ma tutt’altro che imperdibile album avantgarde che mischia velleità prog a qualche richiamo black (più che altro nel cantato), amalgamando il tutto con una dose abbondante di passaggi sinfonici. I brani che compongono “Enterprise” sono piacevoli, ma fin troppo pasticciati e con troppi elementi “da colonna sonora” per risultare incisivi, l’album scorre così dall’inizio alla fine senza lasciare il segno.

Dopo numerosi ascolti non posso quindi fare altro che relegare “Enterprise” nel limbo degli album dimenticabili, capaci di farsi ascoltare piacevolmente se li si inserisce nel lettore cd, ma altrettanto incapaci di fare sentire la voglia di inserirli, in quello stesso lettore.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati