Vengono dall’Austria e sono stati fondati dai fratelli Michael e Steve Wachelhofer, e non devono essere confusi con l’omonimo gruppo metal. Questi Cornerstone suonano rock, semplicemente rock, essenzialmente rock: nulla di più, nulla di meno. L’album di debutto di due anni fa evidenziava alcune lievi debolezze in sede compositiva e qualche difetto in sede di produzione, difetti questi che sono stati ampiamente limati ed eliminati, realizzando un disco decisamente più professionale. Il nuovo lavoro prosegue sulla scia del precedente, presentando quindi dieci brani semplici e diretti e molto radiofonici. La musica dei fratelli Wachelhofer è meno dipendente dai mostri sacri del rock/pop-rock rispetto al passato, l’interpretazione della cantante Patricia Hillinger si fa decisamente più personale ed espressiva, le linee melodiche sono più curate.

Bella e sensuale la voce di Patricia sulla morbida Breathing For You e nella radiofonica Right Or Wrong; si cambia registro con la briosa Like A Stranger, che ricorda un po’ i vecchi classici degli Asia e dei Toto. Una bella ballata rock è Follow You, Follow Me con un validissimo arpeggio portante. Divertente e gioiosa è Being Unaware, più scherzosa Oblivious con un giro ska  che la rende interessante e varia. Rock semplice, diretto e prettamente americano è invece High And Low; in coda viene lasciata un’altra ballata Strut, altro brano soft da radio.
Il gruppo in questi due anni ha fatto tesoro dei concerti sparsi per il mondo, e ha sfruttato questo tempo per scrivere Somewhere In America prendendo tutto il tempo che gli occorreva, ripulendo da eventuali sbavature e imprecisioni compositive che erano presenti in Head Over Heels.

 

http://www.youtube.com/watch?v=1AuSjW20sCo

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati