Un gruppo di veterani, così vengono definiti nel foglio di presentazione allegato al cd. in effetti i quattro non sono più dei ragazzini, ed è chiara la loro perizia con gli strumenti. Provengono da Nashville (Tennessee, parte sud-orientale americana) e propongono un sano rock classico, che più classico non si può. Nessuna innovazione, nessuna volontà di essere originali, nessun desiderio di essere la nuova sensazione in campo musicale. Solo tantissima voglia di suonare la loro musica, e di intrattenere con brani di qualità che mai scadono, mantenendo Do Watcha Do su livelli di pregio.
Rocciosi riff afanno da perfetto accompagnamento alla graffiante voce di Thane Sharon, un cantante chitarrista dalle indubbie capacità espressive, morbido o ruvido quando serve.
Sostengono le due asce, l’altra solista è Kurt Menck, la sezione ritmica affidata ai precisi Abe White, basso, e Matt Green, batteria.
L’album è stato autoprodotto, ma la registrazione è quantomai professionale, con quel sano suono sporco di chitarra della musica di campagna, di chi è abituato alla vita dura e sudata, decisamente stradaioli. Quel suono che forse oggi si sta perdendo, tendendo forse troppo alla modernità. I Cold Truth ripescano spudoratamente dagli anni settanta, con fiera convinzione.

Do Watcha Do è un album perfetto d amettere in macchina ed ascoltato ad alto volume, cantato e urlato nelle calde giornate estive. E in inverno… bè verrete proiettati al caldo sole dalal loro musica ruffiana.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati