circle_of_witches

Quando si legge Circle Of Witches immediatamente si pensa alla canzone dei noti Grave Digger. In questo caso si tratta di una band italianissima e proveniente dal profondo sud salernitano. Questi tre ragazzoni calcano la scena underground italiana, portando in giro il loro personalissimo modo di fare stoner. Dopo diversi cambi di line-up e registrazioni varie, girando per numerosi locali e guadagnandosi una discreta fama soprattutto in Europa, finalmente riescono a trovare una linea continua ed equilibrata, Il risultato è un concentrato di stoner e heavy metal, che avvicina il trio al sound granitico dei Motorhead unito al riffing cupo dei Black Sabbath e la ruvidezza della NWOBH. E così nel 2014 firmando con la Metal Tank Records arrivano a produrre il secondo full “Rock The Evil”.

Un concentrato di esperienza, nonchè un’ottima preparazione tecnica del suono e dell’impatto audio, ci viene offerto in un platter di dieci brani. Tracce fluide, ruvide e grezze al massimo. Le classiche distorsioni dello stoner riempiono il song writing in modo egregio, non troppo pesante e mai troppo scontato. Violenza, distruzione, casino, Rock and Evil è un agglomerato di potenza ed energia a livelli estremi. I ragazzi qui ci sanno fare, velocizzano, rallentano, velocizzano ancora, fermo restante con un paio di riff geniali incastrati per bene.

Rock And Evil resta uno dei migliori album in chiave hard and heavy, stoner underground meglio prodotti di quest’ anno 2014.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati