I Chrome Division sono un side project che Shagrath (voce dei Dimmu Borgir, qui in forza alle chitarre) ha tirato su unendosi a membri di alcune band più o meno legate alla scena black metal, con lo scopo di suonare un po’ di sano e grezzo rock’n roll. Il gruppo in questione non si inventa infatti nulla di nuovo, limitandosi a riproporre un rock zozzone e tamarro che si rifà ai Motorhead e a tutto il rock scandinavo degli ultimi anni (Gluecifer, Turbonegro ed Electric Frankenstein, tanto per esplicitare i primi nomi che mi sono venuti in mente durante l’ascolto, ma va detto che ci ho trovato qualcosa anche di certo punk dei Bad Religion). I pezzi sono tutti molto energici e grezzi, senza essere troppo veloci e spaccatimpani, il risultato è un cd piuttosto gradevole che si ascolta molto piacevolmente e che diverte. E proprio il divertimento è probabilmente la chiave di lettura di questo lavoro, che pur mancando di originalità suona molto onesto. Non mi stupirei se i Chrome Division si fossero messi insieme soltanto per divertirsi suonando un po’ di musica “scazzona”, senza preoccuparsi troppo della pubblicazione di un eventuale disco. Dai solchi di questo cd traspare infatti un’atmosfera di “divertimento tamarro” che pare essere forte all’interno della band (e le foto del gruppo mi sembra ben sottolineino questo aspetto, con i giubbotti di pelle, gli occhiali da sole old style e ammenicoli come lame di motosega tenute in mano in pose plastiche) e che riesce a trasmettersi in qualche maniera all’ascoltatore.

Insomma, alla fine risulta evidente quanto “Doomsday rock’n roll” sia un cd senza pretese realizzato per divertire e, soprattutto, per divertirsi. E il bello è che nel suo piccolo riesce nel suo scopo, per cui se vi piace il genere un pensierino potete farcelo.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati