LIeFE è il secondo demo dei Chimera, gruppo proveniente da Padova, che ora appare essersi spostato dalla via del black sinfonico per abbracciare orizzonti più sconfinati. Infatti la musica proposta da questo gruppo è molto variegata, spazia attraverso diversi generi musicali, dal dark, all’elettronica al black sinfonico (rimasto però in scarsissima quantità). Gli strumenti protagonisti sembrano essere i synth che creano delle interessanti atmosfere apocalittiche, di zone di confine tra vita e ombra, maschera e realtà, rispecchiando bene quella che sembra essere la matrice filosofica di base di tutto questo progetto: una considerazione disillusa della vita, delle sue bugie e della necessità di estendere la propria visuale a prospettive più alte. Un lavoro questo che viene potenziato dalla produzione, sempre limpidissima e fredda tanto da rendere cristallina e distaccata ogni nota, in perfetta armonia con la lucidità mentale che sembra essere richiesta nel concept. Canzoni quindi estremamente legate alla visione personale di Vishtasb, che non saranno facili da assimilare per tutti, per l’audacia e la sperimentazione che presentano, nate come sono da un intimo bisogno di esprimere certe passioni. Comunque per chi è di vedute ampie e riesce ad apprezzare lavori che si discostano dalla sfera intransigente del metal estremo questi brani saranno sicuramente piacevoli, perchè la struttura compositiva è molto curata e permette alle canzoni di essere piuttosto scorrevoli. Fra gli episodi meglio riusciti sono da ricordare “What Lies Behind”, allucinogeno e mediatico con i suoi suoni metallici e futuristi, e l’ultimo brano strumentale “When Mankind Abandoned Earth For Cosmos”, che suggella in chiave mesta tutto il lavoro. Unica caratteristica poco convincente di questo demo è la voce pulita che talvolta si insinua nelle canzoni, come nel terzo brano “Dell’io E La Percezione Dio”, che rimanda troppo a esiti new wave anni ’80, che sinceramente stona un po’col tipo di proposta (probabilmente sarebbe stato più in armonia un sibilo robotico o almeno più sofferto). Nel complesso però questo “LIeFE” risponde pienamente al suo compito: mostrare attraverso la musica il pericolo di imbattere nella falsità e mediocrità. LIE o LIFE?

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati