Nonostante non sia noto ai più, Bruno Kraler, con i suoi BrunoROCK, giunge al suo terzo album dopo un primo in italiano e un secondo in cui inizia con il cantato in inglese. In Interaction troviamo ospiti del calibro di ALex De Rosso e Rachel Bolan ad aiutarlo nell’incisione delle undici tracce costituenti il cd. L’ottima resa sonora della produzione conferisce incisività ai brani che rimangono in un filone Hard Rock di matrice ottantiana, senza nessun modernismo nei suoni (per fortuna), come invece sta accadendo in alcuni gruppi hard rock famosi negli anni d’oro del genere, che si sono ricostituiti in questi ultimi anni.
Chi resta un po’ deluso da queste produzioni e rimpiange quegli anni, troverà pane per i propri denti in questo lavoro del bravo musicista.

In brani come “Take The Trophy” vi ritroverete a canticchiare l’efficace ritornello; in “It’s All Be Done 4 Me” muoverete il piede al suo dinamico ed incisivo ritmo, ottimo come brano da singolo, come lo è anche “Let Me Be The One”, che strizza fortemente l’occhio alla musica pop da classifica.
Più tipicamente rock sono invece la carina “Hard Working Day” e l’acustica “One Way One Life”, abbastanza anonima per la verità.
Discorso a parte merita la conclusiva “La Fonte Dei Sogni”, in cui il buon Bruno porta alta la bandiera dell’Italia all’estero, così come stanno facendo tanti gruppi nostrani nel vantarsi di essere italiani (ed era ora). Il brano, così come anche il cantato, sembra la versione rock di uno ipotetico del nostrano Eros Ramazzotti, ma ciò non inficia minimamente il suo valore.

Non si grida al capolavoro con questo “Interaction”, ma certamente centra l’obbiettivo di catturare l’attenzione e l’interesse dell’ascoltatore, che nonostante i vari riferimenti presenti ad album di gruppi Hard Rock più famosi, risce ad essere gradevole e interessante.
Il buon Bruno riesce quindi a ritargliarsi uno spazietto nell’immenso panorama musicale della musica “più rocciosa”, non disdegnando però soluzioni più tipicamente pop e commerciali (non nel senso dipregiativo che questo termine ormai sta acquisendo).
Un buon album di Hard Rock da tenere in macchina durante i viaggi.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati