Altro gruppo svedese costituito nel 2001 nella città di Trollhättan, a nord di Göteborg, in Svezia e devota al death metal piu’ tradizionale farcito da alcune influenze black, con puri riferimenti a band come At The Gates ed In Flames Nel 2003 registrarono il loro primo demo intitolato “The Beheader”, ma a causa di problemi con la line-up, il demo non è mai stato realmente accessibili al pubblico. Dopo alcuni cambiamenti nella line-up, Born of Sin registrano il loro secondo demo chiamato “Hell will walk the earth” nel 2004 ” e cosi’ cominciano a fare alcuni concerti. Oggi arrivano forse all’appuntamento piu’ importante con questo nuovo IMPERFECT BREED OF HUMANITY. Basti ascoltare subito la prima traccia “Angels Deathrow” per capire di che pasta son fatti, infatti senza mezzi termini offrono gratuitamente e cosi’ per tutta la durata dell’album un suono violento veloce e molto compatto. La conferma si ha con “Our Infamos God” e in “End Your Life”. Registrato in maniera piu’ che dignitosa l’album non ha un minuto di pausa, nessuna riflessione, “Shapeshifter” e “Walk With The Lord” sono due pezzi pieni zeppi di riff al fulmicotone dove bisogna sottolineare l’ottima prestazione del vocalist. Con “Deceiver” la band comincia a far sentire un po’ di sonorita’ cugine di quel black metal conosciuto e tanto ricercato, “Walk With The Lord” è un vero macigno ma niente di piu’. Tra i pezzi migliori del lotto“In Sickness” inizia con un arpeggio per poi esplodere con inaudita ferocia per quella che si presenta come una delle canzoni piu’ rappresentative della band insieme a “Imperfect Breed Of Humanity” e “Like a Wave Of Destruction” apprezzabili per il loro valore tecnico compositivo devoto al death piu’ sincero. La chiusura di “Stiches” a suggellare una validissima prova del giovane gruppo svedese.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati