Il batterista dei Black Sabbath Bill Ward ha annunciato che la sua collaborazione per l’uscita del nuovo album terminerà immediatamente se non avrà un contratto ufficiale e accettabile da firmare . Questa dichiarazione mette in seria agitazione non solo i fan, ma anche tutti le organizzazioni e i promoters che vedono a rischio non solo l’uscita del cd, ma anche il tour e la reunion in generale. Ecco alcune parti della dichiarazione:

“Cari fan dei Black Sabbath, oggi come oggi vorrei solamente continuare con la realizzazione del nuovo album e con il tuor già programmato ma non posso continuare finchè non ho la certezza di qualche cosa di scritto da firmare, un contratto che garantisca alla mia persona il giusto rispetto come membro originale della band.

L’anno scorso ho lavorato intensamente e in buona fede con Tony, Ozzy e Geeze, e l’11 Novembre 2011 ho partecipato alla conferenza stampa a Los Angeles ero contento della reunoin ed era un progetto ambizioso.

Invece qualche giorno fa, dopo oltre un anno di trattative, mi è stato presentato un altro contratto imbarazzante.

Nonostante questo, io sono pronto a lasciare Los Angeles e andare in Inghilterra, per le registrazione del disco. Io VOGLIO suonare su quel disco, e VOGLIO andare in tour con i Black Sabbath.

Da quando Tony ha dato notizia della sua malattia, e del conseguente trasferimento delle registrazioni da Los Angeles a Birmingham, ho provato a capire cosa questo avrebbe comportato a livello logistico, e ho cercato di prepararmi, ma nessuno mi ha dato risposte. Mi sento tagliato fuori, e mi pare di capire che finchè non avrò firmato il contratto imbarazzante, non mi diranno niente.

Mi sento stupido e solo a dover prendere questa decisione, perchè per quanto io voglia suonare sul disco e dal vivo, voglio anche avere la possibilità di dire la mia sul contratto. Se firmo il contratto propostomi al momento, sento che perderei i miei diritti legali, la mia dignità e la mia rispettabilità come musicista rock.

Sono cresciuto in una band hard rock / metal. Credevamo in qualcosa all’epoca, e suonavamo col cuore e con sincerità. Io proseguo con quello spirito di integrità, lontano dalle bestialità delle multinazionali. Io sono onesto e sincero.

Se decidessero di rimpiazzarmi, cari fan dei Black Sabbath, spero che non mi riterrete responsabile del fallimento della reunion della lineup originale. Senza dubbio, la mia lealtà verso i Sabbath rimane intatta.
Quindi eccomi qui, vi dico la verità in faccia. Sono pronto SE mi presentano un contratto accettabile.

Non voglio deludere nessuno, specialmente i Black Sabbath e i fan dei Black Sabbath.
Sapete che vi voglio bene. Sarebbe un triste giorno per il rock, se la situazione attuale degenerasse per il volere di poche persone.

La mia posizione non è dettata dall’avarizia. Non sto cercando di ottenere una “grossa fetta” dei soldi in gioco, e non sto ricattando nessuno. Ma vorrei firmare qualcosa che tenga conto del mio contributo alla band, comprese le reunion di 14 anni fa.

Dopo l’ultimo tour, ho giurato a me stesso che non avrei mai firmato un contratto imbarazzante. Voglio un contratto che mostri rispetto a me e alla mia famiglia, un contratto che renda onore a tutto quello che ho portato ai Black Sabbath, fin dall’inizio”

 

 

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati