Ci sono poche cose da dire su “The Last Alliance”, chi infatti ha sentito uno dei lavori precedenti dei Battlelore ha praticamente già ascoltato anche questo. La band continua a proporci il gothic metal dalle maestose tinte epiche e fantasy che l’ha sempre caratterizzata, di novità ce ne sono davvero poche. La produzione è potente ed adeguata, la scrittura dei pezzi si attesta su un buon livello, tuttavia è la “sorpresa” che manca a queste canzoni. Chi ha amato gli album precedenti continuerà ad apprezzare i Battlelore e probabilmente si diletterà per diverso tempo anche con “The Last Alliance”, tuttavia personalmente sono un po’ stanco.

A questo punto sta a voi decidere, se non ne avete ancora avuto abbastanza o se al contrario volete conoscere i Battlelore acquistate pure “The Last Alliance”, non dovreste rimanerne delusi poichè la qualità è la stessa dei precedenti lavori, altrimenti passate pure tranquillamente oltre. Carino, ma alquanto evitabile.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati