Il prolifico Axel Rudi Pell riesce, anche questo anno, a piazzare sul mercato una release discografica. Da qualche tempo, infatti, il lungo crinito chitarrista teutonico sembra essere diventato la nuova gallina dalle uova d’oro della Steamhammer / SPV, che ne patrocina ogni singola mossa artistica. L’occasione, questa volta, è la presentazione del doppio dvd ‘Live Over Europe’, contenente oltre tre ore di materiale musicale tra cui l’intera performance della band al Rock Hard festival dello scorso anno.

E’ proprio quest’ultima a presenziare nel primo dvd, con la bellezza di settantacinque minuti complessivi di esibizione e l’intera setlist immortalata. La scelta delle angolazioni è piuttosto interessante e la qualità tecnica del prodotto ne giova parecchio, soprattutto in rapporto alla buona resa dei parametri audio e video. Dal canto loro, Axel Rudi Pell e soci sembrano degli ottimi intrattenitori e il pubblico presente contraccambia favorevolmente con larghi applausi e refrain cantati a squarciagola. Alcuni dei cavalli di battaglia (‘Strong As Rock’, ‘The Temple Of The King’) mantengono inalterato il proprio fascino e dal vivo sono ancora una garanzia.
Il secondo dvd, invece, è presentato come disco bonus. Fondamentalmente si tratta di un bootleg ufficiale dalle discrete qualità audio e video, in cui molti dei pezzi del primo capitolo vengono estrapolati dalle esibizioni in svariate città europee. La setlist prevede la bellezza di sedici brani, selezionati tra i tanti concerti tenuti da Pell nell’arco temporale ’04/’06, e purtroppo si tratta di materiale già ascoltato in precedenza addirittura per tre volte (è questo il caso di ‘Call Her Princess’). La scelta, di per se discutibile, conferma che il buon Pell sia fondamentalmente una pedina importante per il marketing della SPV, anche e soprattutto nelle pause creative dell’artista.

Alla resa dei conti, questo ‘Live Over Europe’ non sembra dunque essere un acquisto fondamentale. Rispetto al proprio predecessore non aggiunge poi molto e l’escamotage del disco bonus fallisce inesorabilmente per le ragioni di cui sopra. Un dvd doppio che, probabilmente, saprà allietare solamente i tanti adepti del guitar hero tedesco…

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati