Pubblicato nel 2008
www.stutzer-music.com

Gli Artillery hanno scritto la storia del thrash ma, al pari di tante compagini oggi dimenticate, non hanno mai riscosso il giusto successo che meritavano. I primi lavori della band, editi nei primissimi ’80, hanno conteso ai masterpiece indiscussi dei Metallica gli onori delle cronache e ancora oggi vengono considerati dei cult da tutti i fanatici del caro vecchio thrash. La storia ha poi voluto che gli Artillery interrompessero la propria carriera per un lungo periodo di tempo, salvo poi tornare in pista con una line up rimaneggiata e un CD, ‘B.A.C.K.’ del 1999, piuttosto deludente. Nonostante questo, i danesi sono ancora attivi ma non hanno ne uno stralcio di contratto ne un disco già pronto da pubblicare.

In attesa che il futuro degli Artillery sia finalmente ripianificato, la Metal Mind pubblica il primo DVD ufficiale della band in occasione dell’esibizione dei nostri al rinomato Metalmania Festival di quest’anno. Il meccanismo è ormai rodato e ogni prodotto video che esce dalle lande polacche ha una qualità e una professionalità di base sempre molto elevata. I nostri, dal canto loro, presentano una setlist interessante e alcuni vecchi (gloriosi) cavalli di battaglia come ‘Khomaniac’ e ‘By Inheritance’ che esaltano il pubblico presente. Nonostante gli anni trascorsi e la presenza di un singer molto giovane (bravo ma non eccezionale) gli Artillery dimostrano di saper suonare ancora thrash anni ’80 veloce e sparato con grande padronanza tecnica. Carsten Nielsen, il batterista dei nostri, sembra ancora un ragazzino fomentato mentre i fratelli Stutzer si dimostrano affidabili e metodici sebbene il buon Michael sia oltremodo penalizzato da un volume troppo basso. Il resto lo fa la cornice di luci e inquadrature intelligenti che i responsabili della Metal Mind e gli habitué del Metalmania Festival ormai conoscono benissimo.

La sezione extra è piuttosto interessante e presenta un paio di interviste ai membri storici del combo, una photogallery, varie memorabilia per i fan, tre videoclip d’annata e la versione bootleg di ‘The Almighty’, registrata al ‘The Rock’ di Copenhagen.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati