Dopo alcuni problemi con la loro vecchia etichetta gli Antimatter sono tornati con un grande lavoro: “Lights Out” (probabilmente per me questo sara’ il cd del 2003, ascoltatelo se potete !!). Un album di tale portata merita un’analisi approfondita, cosi’ abbiamo deciso di intervistare Duncan Patterson (una delle due menti degli Antimatter, l’altra e’ Mick Moss). E si va…

Ciao Duncan ! Grazie per questa intervista, iniziamo subito ! Gli Antimatter sono finalmente tornati con un gan cd: “Lights out”. Quanto tempo vi ci e’ voluto per realizzarlo ? Ne sei soddisfatto ? Raccontaci qualcosa sull’album, sul tuo modo di vederlo….
La maggior parte di esso e’ stata scritta l’anno scorso, ma i nuovi contratti e le re-releases di “Saviour” hanno fatto si’ che decidessimo di aspettare per inciderlo. Abbiamo impiegato circa quattro settimane per registrarlo in uno studio di Dublino.
Sono felice di come e’ venuto fuori. I suono sono molto migliori di quelli di “Saviour”, che era stato realizzato un po’ “di tirata”.

E’ difficile scegliere una canzone di “Lights Out”, personalmente punterei il dito su “Everything you know is wrong” o “Dream”… Quale e’ invece la tua canzone preferita ?
Non ho realmente un brano favorito. “The Art Of A Soft Landing” ed “Expire” sono una buona parte dell’album, pero’.

Il sound di “Lights out” e’ diverso da quello di “Saviour”. Ho sempre amato gli Anathema perche’ i loro album sono diversi l’uno dall’altro, e ho apprezzato molto che anche gli Antimatter si siano “evoluti”. Che ci dici al riguardo ? Cos’e’ l'”evoluzione” per te ?
Certo che e’ cosi’. Non abbiamo una formula o delle regole da seguire, cosi’ quello che esce finisce su nastro. Inoltre non ci sono pressioni che spingono a fare un album metal o rock, cosi’ abbiamo la piu’ completa liberta’.
L’evoluzione per me e’ esplorare cose che non ho fatto prima ed anche diventare piu’ maturo come compositore.

Ora “Saviour” e’ finalmente distribuito in molti paesi. I problemi con la vecchia etichetta sono infine giunti ad un termine ? E, dopo tanto tempo, quali sono ora i tuoi pensieri su “Saviour” ?
Io penso che, canzone per canzone, “Saviour” sia un grande album, confrontato con cio’ che e’ uscito negli ultimi anni. Vorrei solo che avessi avuto piu’ tempo per registrarlo e che la Icon Records non avesse fatto del casino con noi per tanto tempo. Se avessimo avuto la giusta promozione per la prima release, essa avrebbe potuto riscuotere un successo notevole.

Sembra che voi amiate molto le versione acustiche dei vostri brani. Le bonus track sui cd sono acustiche e in passato avete fatto un tour acustico. Penso che le reinterpretazioni in questa chiave dei vostri brani siano perfette per la vostra musica, sono molto “emozionali”. Sei d’accordo ?
Sì. E’ bello fare le cose in quella maniera. Ho sempre amato le band che facevano versioni alternative del loro materiale che mostravano di poter fare di piu’ di cio’ che avevano fatto in studio. I concerti acustici sono di solito “simpatici” ed intimi e quando tutto funziona bene c’e’ un’atmosfera incredibile.
A volte le persone parlano per tutto il tempo mentre suoni, la qual cosa disturba, a parte questo pero’ mi piace molto questa cosa.

Come mai avete rilasciato il cd live solo come un oggetto da collezione ? E perche’ alcune versioni di “Saviour” hanno piu’ bonus track di altre ? Da fan posso dire che questa cosa e’ irritante per le persone che amano la vostra musica e cercano di avere tutto (come si puo’ intuire, io ho la versione di “Saviour” della Prophecy)… Infine, una cosa mi ha incuriosito: cosa dice Michelle prima della verisone acustica di “In Stone” nella ghost track che c’e’ sulla versione Strangelight Records di “Lights Out”?
Il live cd non e’ limitato o un oggetto da collezione, non so cosa intendi (mah, si puo’ ordinare solo dal loro sito ed è limitata ad un certo numero di copie… NdTanelorn). Riguardo alle versioni di “Saviour” sono uscite in tempi diversi, cosi’ abbiamo dovuto aggiungere degli extra nelle ultime release, cosi’ da incentivare le persone perche’ era un album gia’ vecchio.
Inoltre, non sapevo che ci fosse una ghost track su “Lights out”… potrebbe essere un fantasma ?? (… NdTanelorn)

Ci racconti qualcosa della storia dietro gli Antimatter ? Molti ti conoscono, ma non sanno molto riguardo agli…
Gli Antimatter sono io e Mick Moss che scriviamo musica e testi. Qualche volta andiamo in uno studio e registriamo degli album, altre volte facciamo concerti acustici.

So che molti te lo hanno chiesto e che per te e’ una rottura rispondere, ma non e’ mai stato chiaro… perche’ hai lasciato gli Anathema ? In ogni caso sono contento di vedere che tra te e Danny c’e’ ancora amicizia e collaborazione, voi due avete fatto insieme una musica cosi’ bella in passato che sarebbe stato triste un odio tra voi due…
Ah, ho risposto 1000 volte. Non ero felice negli Anathema. Io facevo tutto il lavoro e scrivevo la maggior parte della musica. Non ho avuto il rispetto che meritavo per aver fatto questo, e dopo altri incidenti che accaddero decisi di lasciare la band e di fare le cose da solo. E’ stato bello lavorare di nuovo con Danny, c’e’ una “connessiune musicale” tra me e lui. La stessa cosa tra Danny e Mick, lavoro bene insieme musicalmente.

Bene, vedendo cosa sono ora gli Antimatter devo dire che penso sia stata una bona cosa che tu abbia lasciato gli Anathema, inoltre penso che tu abbia trovato un compagno perfetto in Mick Moss!! Ho l’impressione che i veri prosecutori di “Alternative 4” siano gli Antimatter, non gli Anathema (che comunque amo, “A fine day to exit” e’ un album molto interessante, soprattutto le canzoni di Danny). Quali sono i tuoi pensieri a riguardo ?
Bene, ho scritto le canzoni di “Alternative 4” da solo, non era una ‘collaborazione di band’. La stessa cosa per le tracce di Danny, per la traccia di Vinny. Non eravamo piu’ una band in quel momento.

I tuoi testi sono sempre toccanti. Riesci ad esprimere in musica sensi di colpa e tristezza, ma anche amore per la vita. Che ne dici ?
Grazie, e’ quello che cerco di fare.

Cos’e’ per te la musica ? Perche’ fai musica ?
Non so davvero come spiegare questa cosa a parole. Mi piace la musica e cosi’ posso esprimere realmente me stesso piu’ attraverso le canzoni che in altre modi.

Quali sono le tue principali “influenze” (non solo quelle musicali) ?
Le persone decenti.

Avremo la possibilita’ di vedervi dal vivo in Italia ?
Speriamo di avere la possibilita’ di suonare in diversi paesi. Siamo sempre aperti alle offerte, in ogni caso.

Quale e’ la tua opinione su internet ? Pensi che sia una buona cosa per la musica (non solo gli mp3, ma anche le webzine…) ? Voi avete pubblicato degli mp3 di tracce rare sul vostro sito e intervenite spesso sul vostro forum, cosi’ sembra che siate interessati a questa forma di comunicazione tra gli artisti e i fan…
Internet ci ha salvato, davvero. Senza internet sarebbe stato duro tirare avanti dalla brutta situazione della Icon Records. Ci ha aiutato ad entrare in contatto con molte persone e ci ha fatto lavorare per compagnie decenti come la Prophecy e la The End.
Continueremo a mettere materiale gratuito sui nostri siti in futuro. Io penso sia un atto di onesta’ verso le persone che ci supportano, e vuol dire molto. Tu parli di artisti e fan come se fossero “esseri diversi”, ma noi non vediamo per nulla le cose cosi’. Noi ci teniamo in contatto con centinaia di persone attraverso il forum ed altro, ma non li vediamo come piccoli fans o come un qualcosa di meno di noi.

Di’ tutto quello che volevi dire che non ti ho chiesto (se potessi darci qualche dettaglio sulla relazione tra te e il tuo amore segreto Kim Wilde mi faresti fare un bello scoop… ogni Patterson-maniaco vuole sapere qualcosa su questa passione insana ;) !!!)…
Non posso dare via dettagli sul mio affetto per Kim Wilde, mi dispiace!!

Siamo giunti alla fine… Spero che tu abbia gradito questa intervista, ora puoi dire quello che vuoi ai lettori di Heavy-Metal.it !!
Grazie per il supporto, spero di venire in Italia prima o poi… Se qualcuno e’ interessato ad ingaggiarci mi puo’ mandare una mail a duncan@strangelight-records.com
Usate questa mail anche per ordinare le release della Strangelight.
Saluti!

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati