Gli Andrasta sono una giovane thrash metal band proveniente da Genova. Nati nel 2003 inizialmente con il monicker Skulls, il gruppo che comprende il chitarrista Andy, attualmente in forza ai Necrodeath, comincia a farsi notare nel panorama underground del Nord dell’Italia grazie ad alcuni concerti di spalla a gruppi ben noti come gli stessi Necrodeath e i Raza de Odio. Passiamo al cd. Nei venticinque minuti di “ Lost Soul In Darkness “, gli Andrasta ci propongono un thrash metal classico di stampo americano, con una predilezione per la parte melodica che caratterizza le canzoni eccezion fatta per il brano d’apertura “Intro To End (Blackened) ”, tipico assalto thrash che lascerà senza fiato l’ascoltatore. Ben più melodiche le successive, ma non per queste prive di mordente “ The Crow ” e “ City Of Angel “, canzoni che ben evidenziano le doti dei chitarristi Andy e Graziano, abili nello sfoggiare assoli ispirati ai Maiden del periodo Smith/Murray. Influenze queste, che son più marcate in Dead Heart canzone più virata sul versante N.W.O.B.H.M che quello thrash. Chiudono il cd “ Train “ e “ Dark Queen “, dove si ritorna su territori a loro più consoni, riportando alla memoria gli Annihilator e i Megadeth dei tempi d’oro. Buona la sezione ritmica, un po’meno quella del cantante Lestath, bravo nelle parti melodiche, male in quelle aggressive. Nel complesso, un cd ben suonato e ben prodotto; forse un po’ troppo legato alla vecchia scuola, ma in ogni modo convicente e che pone solide basi per il futuro del gruppo. Aspetto con fiducia la loro prossima release.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati