“A moment in time” è il dvd che gli Anathema hanno fatto uscire per ovviare all’irreperibilità del precedente “Were you there?”, che però sembra sarà presto ristampato e reso nuovamente disponibile. Il confronto tra i due lavori è quindi inevitabile, e purtroppo per “A moment in time” non è a suo favore. La qualità sonora infatti, pur essendo sufficiente (tra l’altro si può scegliere tra sonoro stereo e Dolby Surround 5.1), non è allo stesso livello di quella di “Were you there?” (ed il confronto con i 4 pezzi del concerto da cui è stato tratto quel dvd, inseriti qua come bonus e finora inediti, rende la differenza molto evidente), inoltre la scaletta non lascia del tutto soddisfatti. Se infatti da una parte fa molto piacere avere i pezzi dell’epoca Peaceville (che sull’altro dvd non erano presenti) e vedere eseguita una “Angelica” o una “Fragile dreams” (ma potrei citare anche “Lost control”, “Shroud of false”, “Empty” ed “Inner silence”, lasciando da parte invece “A dying wish”, presente tra le 4 canzoni del “Live in Krakow” e proposta in una versione senza cantato in growl che mi ha lasciato un po’ l’amaro in bocca), dall’altra lascia perplessi la scelta dei brani più nuovi (perché, per esempio, da “A natural disaster” prendere la title track e “Flying” e lasciare fuori “Are you there?” e “Pulled under at 2000 Metres a Second”? Nel precedente dvd questi brani erano presenti tutti e quattro e sono stati riproposti proprio quelli a mio avviso meno interessanti…). Insomma, “Were you there?” non aveva la manciata di pezzi “classici” che ci sono qua, tuttavia la selezione dei brani più nuovi era migliore e la qualità sonora pure (per quanto riguarda quella video invece non ci si può lamentare, le immagini sono buone anche se tendono ad incentrarsi su Vincent e John lasciando un po’ in disparte gli altri). Non ho parlato poi ancora della presenza del quartetto d’archi che accompagna gli Anathema nell’esecuzione delle canzoni, tuttavia globalmente non sono rimasto molto impressionato dai risultati ottenuti…
Passando ai contenuti del dvd non relativi al concerto, l’intervista non è sottotitolata e non si capisce molto (a proposito, mi è sembrato contradditorio sentire Danny dire che gli Anathema vogliono essere una band sempre più positiva, cosa che ultimamente ribadiscono spesso, per poi vederlo alla fine del concerto fare il duro spaccando parte dell’equipaggiamento…), il resto sono riempitivi più o meno inutili (foto, link, un salvaschermo e roba del genere).

Insomma, “A moment in time” è un dvd che gli appassionati degli Anathema guarderanno sicuramente molto volentieri, ma non è di certo un prodotto fondamentale (la versione limitata con il cd del concerto potrebbe essere più interessante del semplice dvd, ma vista la qualità del sonoro in realtà non so quanto possa rendere il cd live) e soffre un po’ il confronto con “Were you there?”. Abbondantemente sufficiente, ma nulla più.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati