“Hate.Malice.Revenge” è il tipico album godibile, costellato di idee apprezzabili ma che, tirando le somme, lascia l’amaro in bocca pensando a quello che sarebbe potuto essere con una band dotata di un pizzico di esperienza e fantasia in più. Gli All Shall Perish, all’esordio con la Nuclear Blast, propongono una buona miscela di death brutale di chiara matrice statunitense, veloci stacchi simil hardcore ed assaggi di melodia rubati allo Swedish che tanto ricordano At The Gates e Dismember.

Le idee buone ci sono e dopo vari ascolti emergono numerose, ma il reale problema della band sta nel non sapergli dare una quadratura che le renda efficaci quanto meritano. I brani sono comunque brillanti, d’impatto e grazie al sopra citato retrogusto melodico non esitano ad incollarsi in testa già ai primi assaggi. La produzione è ottima e pompata al punto tale da conferire al sound della band una buona resa. Le vocals vitrioliche del singer sono tanto potenti quanto versatili e ben si adattano alle varie anime che il gli All Shall Perish assumuno durante tutto l’arco del disco. Un disco che per buona parte scorre via veloce ma , nelle ultime tre tracks finisce per appesantirsi a causa della tendenza della band a non osare abbandonando il proprio style e rifugiandosi in sonorità consumate che nel 2005 non affascinerebbero neanche i nostalgici più oltransisti del genere. Dal platter emergono sicuramente un paio di brani come “Laid To Rest” ed “Our Own grave” che rappresentano al meglio il connubio tra originalità, violenza sonora e gli irrinunciabili richiami al proprio background di influenze… la formula su cui gli ASP dovranno, a mio parere, puntare in futuro per produrre lavori vincenti e dare un degno successore a questo discreto esordio.

Come già inteso il quintetto a stelle e strisce offre un disco che può avvicinare un pubblico abbastanza variegato, purchè aperto alle numerose contaminazioni e variazioni sul tema di cui la band si fa portatrice. Il prossimo full lenght è previsto per i primi mesi del 2006; se gli All Shall Perish riusciranno a mantenere le proprie idee raccogliendo per strada un un mix di coraggio e mestiere maggiore rispetto a quello mostrato oggi, allora potremo attenderci un gran bel seguito per HMR.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati