“Heavy Rotation 2” è una compilation legata a Rock Tv contenente una serie di brani da, come dice il nome, “Heavy Rotation”. In queste 20 tracce c’è un po’ di tutto, si va da un pezzo degli Iron Maiden (il cui nome fa sempre un certo effetto, ma questa canzone non mi dice molto) ad un pezzo dei Korn (il cui nome ormai pure attrae un certo seguito, anche se personalmente non mi fanno impazzire), passando per una canzone della “new sensation” Atreyu (band che trovo alquanto godibile) e un “singolone” (per me parecchio piacevole) dei The Darkness.
“Heavy Rotation 2” offre poi dei brani che possono interessare anche i cultori di sonorità più “alternative”, contenendo pure un pezzo dei Muse o, per chi vuole roba italiana, anche una canzone dei Marlene Kuntz e una dei Verdena. E poi ci sono i Linea 77, i The Vines, i Backyard Babies (lontani da quello che erano…), i Placebo, gli Incubus e svariati altri artisti (che potete leggere in alto nella tracklist)… Insomma, i nomi sono generalmente conosciuti e anche i gruppi il cui nome gira di meno sono abbastanza “ruffiani” (del resto l’intento della raccolta è chiaro: in tracklist ci sono i nomi più conosciuti di svariate scene alternative che ormai però di veramente alternativo hanno poco).
Questa compilation non è in sostanza nè più nè meno di quello che dichiara di essere: una raccolta di brani rock, ma comunque di facile ascolto e definibili con l’aggettivo “commerciale” (“rock da heavy rotation”, appunto, definizione onesta). Per questo motivo non credo sia molto utile una recensione di un cd di questo tipo (anche se io per dovere di recensore assegno un 6 che mi pare ben descriva come la vedo, e cioè che questo cd mi sembra svolgere il suo lavoro, facendosi per esempio bene ascoltare in macchina, ma non sono rimasto di certo particolarmente colpito dalla tracklist), ognuno infatti ha già una sua idea su una compilation come questa, per cui quelli che non sono interessati faranno tranquillamente a meno di una qualsiasi recensione, le persone interessate invece troveranno tutte le informazioni di cui necessitano nella tracklist (non stiamo certo parlando di canzoni sconosciute).
Segnalo in chiusura che il cd è particolarmente pieno, il supporto ottico in questione è infatti riempito per quasi 76 minuti (ben fatto, odio le compilation che durano poco, generalmente mi pare una cosa senza senso fare una compilation che riempie solo a metà un cd).

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati