Ci sono operazioni commerciali che hanno senso di esistere e altre di cui si potrebbe benissimo fare a meno. In quest’ultima categoria rientra questo (ennesimo) tributo ad una delle figure Rock / Hard Rock più famose al mondo, ossia il cantante / attore Jon Bon Jovi. Sono onesto, non sono uno che va matto per i tributi e già l’idea di quest’album mi fa storcere il naso, ma quando poi è uno tra i tanti l’insofferenza cresce. Per carità come si può vedere dalla tracklist ci sono nomi più o meno noti del panorama rock mondiale, ma dopo l’ascolto della raccolta l’insofferenza è diventata fastidio. Ci sono brani ben suonati, altri più o meno ispirati, altri la fotocopia dell’originale quasi ad essere un karaoke…
Altri brani oltre a essere poco ispirati risultano prodotti e suonati male, altri rifacimenti eliminano completamente il senso e il gusto dell’originale risultando piuttosto degli abbozzi di cover.
Veramente mi chiedo come si possa assemblare un disco così male. Bastava scegliere i brani migliori e suonati con passione e gusto per realizzare un prodotto almeno discreto. Questo “Always – A Tribute To Bon Jovi” è un buco nell’acqua.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati